Mentre scivolo via da questa notte di profumi e di incanti,

provo a dipingerti con le parole delle stelle, a intessere per te le melodie dei fiori.

Mentre percorro lenta istanti congelati in grumi d'incertezza,

provo a riannodare i fili sospesi, a ricucire le trame perdute.

Mentre spreco la fantasia a rincorrere gli inafferrabili coriandoli della tua voce,

provo a seguire l'eco di parole confuse in un diario, a frugare tra le pieghe più riposte del cuore.

Mentre avanzo nascosta nell'incavo soffice di un amore oscuro,

provo a vestirmi di petali di luce, a rimanere in pausa dal buio.

Mio piccolo ricordo, ricordo di un amore cangiante come gocce d'acqua che scivolano tra le dita...

Erano per te, quei granelli di luna, strappati in fretta al cielo notturno,

quegli spiccioli di felicità, di te che non bastavi mai, erano per te...