Respirando i tuoi silenzi spietati, mi ritrovo a fissare un fiocco di neve

che lieve si posa sulla mia mano, a scrivere un nome, il tuo...

Attraversando le tue notti color pastello, provo a contare le piccole stelle

che si sfiorano, a ricamare nell'infinito del cielo un nome, il tuo...

Disegnando le mie ore sulla bussola delle stagioni immersa in un amore liquido, ho scavalcato i giorni

per svelarti in filigrana, sopra fogli sminuzzati in mille coriandoli.

Decifrando il linguaggio del tempo, ho provato a intingere un dito in una nuvola

per rivivere ancora l'attimo immenso in cui siamo stati così, uniti per un respiro in due.

Un'inestricabile gioco di pensieri, persi tra i remoti fruscii di un diario...

Segreti d'amore che si intersecano e si rincorrono, per poi nuovamente nascondersi...

Il silenzio terso della notte e dell'acqua, che mi parlerà di te fino alla fine dei sogni...

E mi chiedo se ti rivorrò ancora qui con me, se avrò ancora la forza di amarti...